INFORMAZIONI SULL'ISOLA PAROS

L’isola cosmopolita di Paros situata nell’arcipelago del Mar Egeo vanta una ricca storia culturale, un favoloso paesaggio naturale, pletora di prodotti locali, abitanti calorosi ed ospitali. L’isola è ubicata nel cuore del complesso delle isole Cicladi, un gruppo di isole che prende il nome dal cerchio da esse formato attorno all’isola di Delos, l’isola sacra per antonomasia degli antici Greci.

 

Caratterizzata da dolci colline, graziosi villaggi imbiancati a calce, suggestive città portuali, splendide spiagge e chiese storiche, Paros è un paradiso con qualcosa da offrire ai visitatori di ogni età e interesse.

 

Come arrivare a Paros

Paros sorge a circa 150km a sud est di Atene da dove la si raggiunge dopo 20 minuti di volo o 3 ore in traghetto veloce. L’aeroporto nazionale di Paros si trova nel sud dell’isola, a 8 km dall’Yria Island Boutique Hotel & Spa e a 11km da Parikia, capoluogo dell’isola e porto principale.

 

Le spiagge di Paros

Il littorale di Paros, lungo 120km offre un mix di splendide spiagge, porti idilliaci e straordinarie formazioni rocciose. Agia Irini, Parasporos, Farangas, Alyki, Pounta, Golden Beach, Dryos, Molos, Tsoukalia, Kolymbithres, Monastiri, Santa Maria sono solo alcune di queste belle spiagge di Paros premiate.

 

Le bellezze naturali di Paros

L’isola di Paros accoglie una pletora di piante. Fiori selvatici, erbe, alberi da frutta e ulivi, ginestre e piante medicinali creano un ricco arazzo con variopinti tasselli naturali e luoghi indimenticabili. Innumerevoli piante dell’isola sono usate nei tradizionali trattamenti spa e rimedi, compresi quelli utilizzati all’Yria Island Boutique Hotel Astir Spa.

 

Fauna selvatica a Paros

Così come per le piante, Paros è una vera oasi per la fauna selvatica. La sua posizione nelle isole Cicladi l’ha trasformata in un punto di riposo molto frequentato dagli uccelli migratori diretti in Nord Africa; inoltre, l’isola accoglie in permanenza circa duecento specie di uccelli tra cui gabbiani e cormorani, falchi pellegrini e aquile. Sono 5.000 le specie marine che popolano le coste delle isole Cicladi e molte di queste le troviamo nelle acque cristalline attorno a Paros. L’isola vanta inoltre la più gran flotta di barche da pesca di tutte le Cicladi; il delizioso pesce fresco costituisce un ingrediente importante della cucina pariana.

 

Storia di Paros

Paros vanta una lunghissima tradizione. La storia dei suoi primi insediamenti risale a circa 6.000 anni fa. Le civiltà cicladica, minoica e micenea hanno lasciato la propria impronta su Paros, con resti archeologici di palazzi, città e templi sparsi in tutta l’isola. Molti dei più notevoli reperti archeologici sono esposti nel Museo Archeologico di Parikia.

 

Il Marmo di Paros

Per un’isola così decantata per le ricchezze naturali, non è affatto sorprendente che essa sia nota per un prodotto naturale. Il marmo pariano è famoso in tutto il mondo ed è stato apprezzato sin dal VI secolo a.C. per la venatura unica, la purezza, la trasparenza e la flessibilità. Il marmo di Paros è stato utilizzato sin dall’antichità dal famoso scultore greco Scopas e nei Templi di Apollo a Delfi e a Delos, il Tempio di Zeus ad Olimpia, le sculture di Hermes del Prassitele e la Venere di Milo.

 

Punti di interesse a Paros

Paros offre tante entusiasmanti esperienze ai visitatori che vogliono scoprire meglio l’isola, e c’è una fantastica scelta di attività e cose da fare a Paros.

 

Parikia
Parikia è il capoluogo ed il porto principale dell’isola. I traghetti arrivano e partono da qui ogni giorno da/per Atene. Molti traghetti assicurano il collegamento con altre isole Cicladi e con Creta, una scelta ideale per chi ha voglia di fare il giro delle isole o di trascorrere una giornata su un’isola vicina come Naxos, Antiparos, Sifnos, Ios o Mykonos. La storica città di Parikia offre molte cose da vedere e da fare, con le sue taverne e caffetterie, i negozi e la graziosa architettura cicladica. Essa ospita il museo archeologico dell’isola, un castello veneziano e numerose chiese, tra cui la famosa Panagia Ekatontapyliani.

 

Città di Naoussa
La graziosa città di Noussa sulla costa nord di Paros ospita un pittoresco porto di pesca ed un castello veneziano, oltra a tante chiese. La vicina baia di Kolympithres presenta straordinarie formazioni rocciose create dal mare e una spiaggia di sabbia con piccole calette. Il monastero Loggovarda risalente al Seicento vale una visita.

 

Villaggio di Lefkes
Situato nel centro dell’isola, il pittoresco villaggio tradizionale di Lefkes vanta graziose stradine tortuose lastricate di marmo e affascinanti villaggi tipici dell’architettura cicladica come la chiesa di Agia Triada (Santa Trinità). Da Lefkes c’è la possibilità di visitare l’isola di Naxos. Ci sono molte piste per gli amanti di escursionismoi – ad esempio una passeggiata in direzione del monastero di Agios Georgios e a 5km l’antico sentiero lastricato di marmo di epoca bizantina che collega Lefkes con il villaggio di Podromos.

 

Museo archeologico di Paros
Il museo archeologico dell’isola sorge nel capoluogo Parikia e ripercorre la ricca storia di Paros. Espone sculture dell’epoca arcaica e classica, nonché vasellame e manufatti dal neolitico all’età romana. Curiosità da vedere sono le statue di marmo di Artemide, la Nike e la Gorgona.

 

Chiesa di Panagia Ekatontapyliani
Anch’essa situata a Parikia, questa imponente chiesa bizantina merita una visita ed è una delle chiese più importanti di tutta la Grecia. Conosciuta anche come la Chiesa dalle 100 Porte, la storia della Panagia Ekantontapyliani risale al IV secolo.

 

Le Cave antiche di marmo di Marathi
Visita una cava di marmo storica da cui è stato ricavato il famoso marmo pariano utilizzato dagli scultori per produrre capolavori come l’Afrodite di Milos (Venere di Milo). La leggenda narra che proprio da questa cava sarebbe stato estratto il marmo utilizzato per la tomba di Napoleone. Dalla cava si può spaziare nella zona circostante, per esempio sul monte Agioi Pantes, il punto più alto dell’isola con vedute spettacolari su tutte le isole Cicladi.

 

Collina di Kelafou & Monastero di San Antonio
Una gita interessante inizia dal villaggio di Marpissa nel Sud Est di Paros sù per la collina di Kelafou, passando per le rovine di un castello veneziano per giungere al monastero seicentesco di San Antonio con fantastiche vedute del lato orientale dell’isola.

 

Delion
Punto storico con le rovine di Tempio di Apollo del V secolo, costruito sulla cima di una collina per fornire una comunicazione diretta con l’isola sacra di Delos. Questa posizione offre splendide vedute sulle altre isole Cicladi.